Author: preside

validità dell’anno scolastico e sua suddivisione

Si ricorda che, ai fini della valutazione finale di ciascuno studente delle classi di istruzione secondaria di secondo grado, è richiesta la frequenza di almeno tre quarti dell’orario annuale personalizzato (D.P.R. 22 giugno 2009, n.122 art. 14 comma 7).

 

Di seguito si riporta il monte ore annuale previsto nei diversi percorsi formativi attivati in questo Istituto con l’indicazione delle ore minime di frequenza necessarie ai fini della validità dell’anno scolastico:

 

inizio delle lezioni 17/09/2018

fine delle lezioni 12/06/2019

ore di frequenza per la validità dell’anno scolastico                                

class      ore di lezione      validità anno scolastico

1-2               918                             688,5

3-4-5          1020                             765

Si comunica inoltre che il Collegio dei Docenti ha deliberato la divisione dell’anno scolastico in un trimestre e un pentamestre. Il trimestre con inizio il 17/09/2018 avrà termine il 31/12/2018, il pentamestre inizierà il 01/01/2019 e terminerà il 12/06/2019

 

inizio delle attività didattiche

come da delibera del c.d.i le attività didattiche dell Liceo cominceranno il giorno

17/09/2018

le classi prime entreranno a scuola alle ore 8.30

le classi dalla seconda alla quinta entreranno a scuola alle ore 8.00

l’uscita da scuola per tutte le classi è alle ore 13.00


 

“Disposizioni urgenti in materia di prevenzione vaccinale, di malattie infettive e di controversie relative alla somministrazione di farmaci”

Con nota ministeriale AOODPIT prot. 1622 del 16 agosto 2017, qui allegata, sono state fornite le prime indicazioni operative in materia di prevenzione ed obbligo vaccinale per i minori da 0 a 16 anni, compresi i minori stranieri non accompagnati, introdotto dalla legge n. 119/2017 (legge di conversione del decreto-legge 7 giugno 2017, n. 73).

Per l’anno scolastico 2017/18, la documentazione comprovante l’avvenuta vaccinazione o la dichiarazione o l’esonero, l’omissione o il differimento va presentata alle istituzioni scolastiche entro il 31 ottobre 2017, per le scuole primarie e secondarie di I e II grado (e per i centri di formazione professionale).

Al fine di attestare l’effettuazione delle vaccinazioni, potrà essere presentata una dichiarazione sostituiva resa ai sensi del d.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, da compilare utilizzando l’allegato 1.

In alternativa alla dichiarazione sostitutiva sopra citata, potrà essere presentata idonea documentazione comprovante l’effettuazione delle vaccinazioni obbligatorie (ad es. attestazione delle vaccinazioni effettuate rilasciata dall’ASL competente o certificato vaccinale ugualmente rilasciato dall’ASL competente o copia del libretto vaccinale vidimato dall’ASL, in quest’ultimo caso, i genitori esercenti la responsabilità genitoriale, i tutori o i soggetti affidatari dei minori fino a 16 anni dovranno verificare che la documentazione prodotta non contenga informazioni ulteriori oltre a quelle strettamente indispensabili per attestare l’assolvimento degli adempimenti vaccinali previsti dal decreto-legge).
Ancora, con riferimento all’art. 3, commi l e l-bis, potrà essere prodotta copia di formale richiesta di vaccinazione alla ASL territorialmente competente; detta vaccinazione dovrà essere effettuata entro la fine dell’anno scolastico di cui trattasi. La presentazione della richiesta può essere eventualmente dichiarata, in alternativa, avvalendosi dello stesso modello di dichiarazione sostitutiva (allegato l).
In caso, viceversa, di esonero, omissione o differimento delle vaccinazioni, potranno essere presentati uno o più dei seguenti documenti, rilasciati dalle autorità sanitarie competenti:
a) attestazione del differimento o dell’omissione delle vaccinazioni per motivi di salute redatta dal medico di medicina generale o dal pediatra di libera scelta del Servizio Sanitario Nazionale (art. l, co. 3);
b) attestazione di avvenuta immunizzazione a seguito di malattia naturale rilasciata dal medico di medicina generale o dal pediatra di libera scelta del SSN o copia della notifica di malattia infettiva rilasciata dalla azienda sanitaria locale competente ovvero verificata con analisi sierologica (art. 1, co. 2);

In caso di presentazione della dichiarazione sostitutiva la documentazione comprovante l’adempimento degli obblighi vaccinali dovrà essere consegnata all’Istituzione scolastica, entro il 10 marzo 2018.

La mancata presentazione della documentazione sarà segnalata alla ASL territorialmente competente trascorsi 10 giorni dai termini prima indicati.

L’art. 3, co. 3-bis, del decreto-legge dispone che, entro il 16 novembre 2017, gli operatori scolastici presentino alle Istituzioni scolastiche presso le quali prestano servizio una dichiarazione sostitutiva resa ai sensi del d.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445, comprovante la propria situazione vaccinale, utilizzando il modello di cui all’allegato 2 alla presente nota.

Si invitano Genitori degli studenti e gli Operatori della scuola ad ottemperare a quanto previsto dalle citate disposizioni nei tempi previsti.

circolare

allegato 1

allegato 2


 

eduscopio

In relazione agli articoli apparsi sulla stampa locale che enfatizzano i risultati del nostro liceo nella statistica redatta da “eduscopio” e che attribuiscono al sottoscritto poteri taumaturgici e capacità divine, val la pena sottolineare che durante il colloquio telefonico con la giornalista il sottoscritto non ha in alcun modo vantato meriti personali (cosa peraltro da cui rifuggo ,come, spero, ben noto) e si è limitato a lodare l’impegno dei nostri studenti anche durante gli studi universitari e a congratularsi con i docenti per la qualità della loro proposta educativa e didattica.

Colgo l’occasione per ribadire i miei ringraziamenti ai docenti per la grande professionalità messa in campo quotidianamente e per esortare i nostri studenti ad un impegno sempre più serio e proficuo.